Benvenuti nel nostro blog!

“Divoriamo chilometri come fossero libri e libri come fossero chilometri.”

Siamo Diego & Samantha, appassionati di viaggi e affamati di avventura, probabilmente proprio come te che sei capitato dalle nostre parti. Da quando ci siamo conosciuti organizziamo viaggi in giro per il mondo studiando itinerari e rotte su Internet, scovando i periodi migliori per ottenere il giusto compromesso tra qualità e prezzo e cercando sempre di privilegiare le esperienze rispetto al puro relax.

Destinazione Avventura è lo spazio dove condividiamo con voi consigli pratici, itinerari creativi, escursioni imperdibili e letture tematiche, con l’obiettivo di suggerirvi quanto di meglio possano offrire le località che abbiamo già visitato di persona: borghi incantevoli, spiagge isolate, paesaggi rurali, centri urbani o magari qualche libro che abbiamo letto e ci ha dato le dritte giuste per affrontare un nuovo viaggio.

Buon viaggio!

Isole Tremiti

Rifugiamoci alle Tremiti, come faceva Lucio Dalla

Cerchiamo isole dal mare cristallino in giro per il mondo, senza renderci conto a volte che il paradiso ce l’abbiamo a portata di mano.

Lo sapevi che anche in Puglia ci sono delle isole? E che sono addirittura 5?

Spesso definite “le perle dell’Adriatico” per via la loro bellezza, le Isole Tremiti, in provincia di Foggia, sono un gioiello naturalistico che fa parte del Parco Nazionale del Gargano.

L’arcipelago, l’unico presente nel basso Adriatico, è composto da cinque isole, ma solo due sono abitate: San Domino, la più grande e ricca di strutture ricettive oltre che la più verde, e San Nicola, il cuore storico e leggendario di questo territorio.

Le altre sono: Capraia, che deve il nome ai suoi primi e unici abitanti, le capre, e alla presenza diffusa di piante di capperi;  Cretaccio, poco più di uno scoglio che deve il nome alla creta giallastra di cui è costituita, dove una leggenda narra che  di notte si aggiri il fantasma di un antico prigioniero evaso e senza testa; Pianosa, la più lontana, parte di una riserva marina integrale, ragion per cui entro i 500 metri non si può approdare né navigare, con divieto assoluto di pesca e di immersioni se non con guide subacquee autorizzate.

Questo piccolo paradiso è raggiungibile quotidianamente tramite traghetto in poco meno di un’ora, con partenze dai porti di Rodi e Vieste (sul Gargano), Pescara e Vasto (in Abruzzo) e Termoli (in Molise). Una volta arrivati è possibile spostarsi tra le due isole maggiori con delle barche-navetta al prezzo di 2,50 euro a tratta.

Per la nostra avventura sulle isole abbiamo scelto come porto di partenza quello di Termoli, approfittando dell’occasione per visitare il grazioso centro storico.

Ovviamente, non siamo gli unici a conoscenza di queste meraviglie; dunque ti consigliamo, se possibile, di non recarti da quelle parti nei periodi turisticamente  più “caldi”, in modo da evitare la ressa in spiaggia e file per i servizi: giugno e settembre (non oltre perché poi rischieresti di trovare molte strutture chiuse), sono i mesi ideali.

Questo arcipelago potrebbe essere visitato in un solo giorno ma, a nostro parere, passare una notte da isolano ha un fascino irrinunciabile.

Adesso, abbandona l’auto (sono ammesse solo quelle dei residenti) e andiamo a scoprire insieme queste isole leggendarie.

 

1. ISOLA DI SAN DOMINO

Isole Tremiti - San Domino

San Domino è l’isola principale di questo arcipelago, nonché la più bella dal punto di vista naturalistico. Interamente ricoperta da macchia mediterranea, vanta una grande quantità di meravigliose calette. Le lunghe passeggiate all’ombra dei pini d’Aleppo, sono un antistress naturale!

Qui è presente l’unica cala sabbiosa di tutte le isole, Cala delle Arene. Circondata interamente da rocce e macchia mediterranea, vanta un mare cristallino da far invidia ad alcune destinazioni esotiche.

Inoltre San Domino è anche famosa come “l’isola di Lucio Dalla”: qui il grande cantautore ha composto alcune delle sue canzoni più famose.

Segui il sentiero fino a Cala Matano e immergiti nelle sue acque dai colori caraibici, proprio come faceva il grande Lucio… chissà che non venga anche a te l’ispirazione per scrivere una canzone memorabile!

Le strutture per dormire non sono tante e il livello generale è nella media. Noi abbiamo pernottato all’Hotel Eden, un albergo semplice ma in ottima posizione e con un ottimo rapporto qualità prezzo. Ecco il link su Booking >> Hotel Eden

 

2. ISOLA DI SAN NICOLA

Isola di San Nicola Isole Tremiti

È il centro storico e religioso dell’arcipelago, dove risiede la maggior parte della popolazione. Questo gioiellino storico-artistico ospita la più grande abbazia del mediterraneo sul mare: il Santuario di Santa Maria a Mare, costruito dai benedettini di Montecassino.

È ora di prepararsi a una lunga scarpinata (in ripida salita) e salire lungo le mura difensive della fortezza per arrivare al centro del paesino fino alla scalinata che conduce all’abbazia: il panorama dall’alto ti rinfrancherà della fatica fatta. Promesso!

Inoltre, se sei alla ricerca di un tramonto mozzafiato da immortalare, questo è il posto giusto: al calar del sole l’intero panorama si tinge di rosa … effetto wow assicurato!

Piccola curiosità: queste isole in passato venivano chiamate Diomedee, in onore dell’eroe omerico Diomede che, si dice, sia sepolto proprio qui, sull’isola di San Nicola. Al calare della notte potrai sentire il dolce lamento delle diomedee, uccelli simili ai gabbiani che, secondo la leggenda, non sarebbero altro che i soldati dell’eroe trasformati da Venere in uccelli per continuare a piangere il loro capitano scomparso.

 

3. GIRO IN BARCA DELLE ISOLE

Giro in barca Isole Tremiti

Per assaporare la vera essenza di queste isole sarà indispensabile (sperando tu non soffra il mal di mare), fare un giro in barca per ammirare le numerose calette e grotte seminascoste, dove la natura ancora resta intatta.

Le più famose sono la Grotta del Bue Marino (che deve il suo nome alla foche monache che in passato vi sostavano), e la Grotta delle Viole (il cui nome deriva dalla colorazione rosso violacea delle alghe che tappezzano le pareti).

Molto particolare è lo Scoglio dell’Elefante, dove le rocce, che da un’altezza di 20 metri scendono in mare, sembra assumano la forma di un enorme pachiderma accovacciato per immergere la testa in acqua.

Sarai richiamato dal mare così come facevano le sirene con Ulisse in passato, perciò armati di maschera e boccaglio (noi abbiamo acquistato questa) e tuffati in queste acque blu! Ah, ricorda che se dovessi vedere una statua di Padre Pio posta sul fondale non si tratterà di un’allucinazione né di una visione mistica: si trova davvero lì, a largo dell’isola di Capraia, a circa 10 metri di profondità.

 

4. LE SPIAGGE PIÙ BELLE

Porto Isola San Domino Isole Tremiti

Dopo tanto scarpinare, non ci resta che concludere consigliandoti le spiagge più belle per rilassarti.

CALA DEGLI INGLESI E DEI BENEDETTINI: si trovano lungo la costa occidentale di San domino e son divise dalla Punta del Vapore. Piccole spiagge scogliose, circondate da pini d’Aleppo, sono lambite da un mare cristallino e trasparente.

SPIAGGIA DEI PAGLIAI: ci si arriva soltanto il barca e il suo nome deriva dalla forma dei faraglioni che ricordano balle di fieno poggiate in acqua. Costituita da pareti rocciose ai lati e una piccola linguetta di sabbia, vanta un mare da cartolina.

PUNTA SECCA DI CAPRARA: famosa per essere il paradiso dei sub grazie ai suoi fondali, definiti i più spettacolari delle Tremiti.

CALA MATANO e CALA DELLE ARENE, di cui ti abbiamo già parlato qualche riga fa.

Caro viaggiatore, ora ti senti pronto a “isolarti” per qualche giorno?



Booking.com

Condividi e diffondi il tuo amore per l'avventura!
Go Top