Benvenuti nel nostro blog!

“Divoriamo chilometri come fossero libri e libri come fossero chilometri.”

Siamo Diego & Samantha, appassionati di viaggi e affamati di avventura, probabilmente proprio come te che sei capitato dalle nostre parti. Da quando ci siamo conosciuti organizziamo viaggi in giro per il mondo studiando itinerari e rotte su Internet, scovando i periodi migliori per ottenere il giusto compromesso tra qualità e prezzo e cercando sempre di privilegiare le esperienze rispetto al puro relax.

Destinazione Avventura è lo spazio dove condividiamo con voi consigli pratici, itinerari creativi, escursioni imperdibili e letture tematiche, con l’obiettivo di suggerirvi quanto di meglio possano offrire le località che abbiamo già visitato di persona: borghi incantevoli, spiagge isolate, paesaggi rurali, centri urbani o magari qualche libro che abbiamo letto e ci ha dato le dritte giuste per affrontare un nuovo viaggio.

Buon viaggio!

Cantina Antinori

Cantine che valgono il viaggio: Toscana

L’enoturismo è tra le attività che sta appassionando sempre più viaggiatori in tutto il mondo. Ma andare in giro per Cantine può anche essere l’occasione per scoprire autentici gioielli dell’architettura, oltre che vini e prodotti gastronomici d’eccellenza.

Sono decine le cantine vitivinicole in Toscana che meriterebbero di essere citate in questo articolo, alcune per via del profondo legame con la storia di questo territorio, altre per lo sforzo di propensione verso il futuro ben visibile a partire dal proprio quartier generale.

Ne abbiamo scelte sei, quelle che a nostro avviso, a prescindere da altri fattori (vedi quelli tecnologici), garantiscono un immediato effetto wow, attivando già al primo impatto emozioni positive. Talvolta il merito va al progetto di design innovativo realizzato da famose archistar, in altri casi gioca a proprio favore una fortunata collocazione geografica; sta di fatto che inerpicarsi tra colline e mulattiere per raggiungerle vale assolutamente il viaggio.

 

1. CANTINA ANTINORI NEL CHIANTI CLASSICO – SAN CASCIANO VAL DI PESA

Cantina Antinori

Forse la più bella e costosa, certamente la più famosa. La Cantina dei Marchesi Antinori abbraccia simbolicamente il suggestivo paesaggio vinicolo collinare del Chianti Classico, attraverso l’utilizzo di materiali e linee architettoniche che ispirano l’idea di un omaggio alla terra. Uno spazio multifunzionale in grado di ospitare un vasto pubblico di wine lover, consentendo di entrare in contatto diretto con la filosofia produttiva della nobile famiglia toscana. L’edificio è circondato dal vigneto coltivato con le varietà storiche di questo territorio: Sangiovese, Canaiolo, Ciliegiolo, Colorino, Malvasia nera, Mammolo. Un piccolo appezzamento è, invece, dedicato a due vitigni internazionali, il Cabernet Sauvignon e il Cabernet Franc.

 

2. TENUTA DELL’AMMIRAGLIA – MAGLIANO IN TOSCANA

Tenuta Ammiraglia Toscana

Incorniata all’interno del contesto naturalistico della Maremma toscana, Tenuta dell’Ammiraglia è certamente uno dei fiori all’occhiello della Famiglia Frescobaldi, storica famiglia dedita alla produzione vitivinicola sin dal 1300. La Cantina è un edificio imponente, opera dell’architetto Piero Sartogo, realizzato nel rispetto dell’ambiente e in armonia con il paesaggio circostante, con l’obiettivo proprio di favorire l’enoturismo.

 

3. CANTINA DI MONTALCINO – MONTALCINO

Cantina Montalcino

Rilevata nel 1990 dalle Cantine Leonardo da Vinci, è stata interamente ristrutturata dall’architetto Tommaso Giannelli e oggi rappresenta una delle maggiori attrazioni per gli appassionati di vino che transitano in Val di Cava. La struttura è per la maggior parte interrata e sfrutta fonti rinnovabili per produrre tutta l’energia necessaria al suo fabbisogno. Un vino da degustare assolutamente? Il loro fantastico Brunello, ovviamente!

 

4. ROCCA DI FRASSINELLO – GAVORRANO

Rocca di Frassinello

Il progettista di questo innovativo edificio è, senza alcun dubbio, un nome e una garanzia in fatto di design.  Stiamo parlando di Renzo Piano, ovviamente. Una struttura decisamente sobria e minimalista che si differenzia nettamente, con i suoi mattoncini rossi, da tutte le altre cantine della Maremma. Al suo interno sono stati integrati uffici, spazi espositivi e una foresteria.

 

5. TENUTA ARGENTIERA – ONORATICO

Tenuta Argentiera

Siamo nel territorio della prestigiosa DOC Bolghieri, simbolo del rinascimento enologico italiano dove ebbe inizio la saga dei famosi Supertuscan. Alcuni vini prodotti in questa zona sono infatti diventati un mito per gli appassionati di tutto il mondo (chi non ha mai sentito parlare di Sassicaia, Ornellaia o il Tignanello?).

La tenuta, con la sua spettacolare vista sulle isole dell’arcipelago toscano, si estende su 75 ettari nell’Alta Maremma, dove il terreno e il microclima risultano particolarmente adatti alla coltivazione di incredibili uve a bacca nera. I vigneti sono circondati da vegetazione mediterranea e la campagna è piena di pini marittimi e uliveti mentre le cantine  sono realizzate con materiali riciclati o tradizionali come la terracotta e le tegole.

 

6. CANTINA PETRA – SUVERETO

Cantina Petra

A cavallo tra lo stile moderno e quello arcaico, il progetto a cura dell’architetto Mario Botta sembra quasi come fosse stato calato dal cielo all’interno del contesto paesaggistico collinare della Val di Cornia. Un astronave? Una chiesa? Difficile da collocare concettualmente a un primo sguardo, questo edificio – mausoleo ha l’obiettivo, nelle intenzioni di chi lo ha realizzato, di parlare della cultura del nostro tempo. O lo ami, o lo odi.


Hai bisogno di una guida per il tuo prossimo viaggio in Toscana? >> Guida Lonely Planet della Toscana. Con cartina

Vuoi regalare un voucher per un viaggio in Toscana? >> SMARTBOX – Cofanetto Regalo – VACANZE IN TOSCANA – prodotto esclusivo web

Condividi e diffondi il tuo amore per l'avventura!
Go Top